Motori Elettrici Autofrenanti Asincroni Monofase con Disgiuntore Elettronico


Motori Elettrici Autofrenanti Asincroni Monofase con Disgiuntore elettronico

I motori autofrenanti asincroni monofase, hanno un dispositivo collegato, il disgiuntore elettronico.
Il disgiuntore elettronico, connesso al motore asincrono monofase, serve ad aumentare la coppia di spunto nella fase di avviamento, collegando una capacità a quella già presente sul motore.

Differenza tra disgiuntore Elettronico e disgiuntore Meccanico

Il disgiuntore elettronico ha molteplici vantaggi:

  • E' universale per tutti i motori elettrici monofase
  • Garantisce un funzionamento stabile e duraturo nel tempo
  • Garantisce la tensione massima applicata al condensatore
  • Permette un risparmio di costi di fabbricazione del motore e di installazione
  • Ha dimensioni contenute

Dove si possono applicare i motori Autofrenanti asincorni monofase con disgiuntore elettronico?

I campi di applicazione di questi motori sono svariati, tra i più comuni: compressori ad aria, pompe, idropulitrici, vasche idromassaggio, montacarichi, betoniere, macchine tritarifiuti, serrande elettriche, apri cancelli etc.

Caratteristiche

  • Motori Chiusi
  • Motori Ventilati esternamente
  • Rotore a gabbia
  • Protezione motore IP55
  • Protezione freno IP44, su richiesta IP55 / IP66 / IP67
  • Grandezza motore da MADE63 a MADE100
  • Da MADE63 a MADE71 non adatti per uso con inverter
  • In caso di motore con bialbero, il secondo albero è ridotto di una grandezza
  • Con condensatore permanente e con condensatore di coppia
  • Serie MADE con disgiuntore elettronico
Handmade with love
Cosmobile.com Sviluppo e gestione dati Iprov.com Grafica, design e comunicazione